informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 6 libri di educazione finanziaria da leggere assolutamente

Commenti disabilitati su I 6 libri di educazione finanziaria da leggere assolutamente Studiare a Verona

Sei libri di educazione finanziaria? Perché scrivere un articolo su questo? Perché l’economia non è una disciplina così intuitiva, eppure sembra più complessa di quello che realmente è. Forse non è vero che non ci capisci nulla, forse te l’hanno solo spiegata male. Invece questi libri che ti stiamo per suggerire hanno il merito di farti comprendere cosa significa fare un investimento, come si costruisce un’economia florida.  E tutto questo spendendo qualche euro e non un intero patrimonio. Allora adesso basta chiacchiere, passiamo ai fatti. La lista che ti proponiamo parla da sé.

Migliori libri di educazione finanziaria

manuali di economia

Gestire il denaro, il risparmio e gli investimenti. Non è qualcosa che spetta solo ai magnati, c’è posto per tutti nel variegato universo dell’economia. Ma bisogna essere scaltri. Vuoi migliorare la tua situazione economica? Ecco la nostra proposta: leggere. Aspetta! Questa non è una pubblicità progresso sulla lettura, assolutamente no. È una proposta di lettura di libri sull’economia che ti daranno le informazioni giuste per iniziare a barcamenarti e trovare la tua strada di guadagno e successo. Sei titoli, saranno più che sufficienti per iniziare.

Pensa e arricchisci te stesso

Correva l’anno 1937 e Napoleone Hill ci stava per regalare un libro di economia finanziaria che non avrebbe mai perso lo smalto. L’argomento chiave è come migliorare la propria situazione economica. Tutto nasce dalla predisposizione mentale, secondo Hill. Pensare diversamente aiuta ad attrarre ricchezza, intesa come moltissime cose in realtà: non solo denaro. Quindi leggere questo libro significa ribaltare la propria ordinaria visione della faccenda, sei pronto a capire che l’economia non è solo uno scambio di denaro ma molto di più? Una lettura necessaria per porre le basi di un nuovo modo di pensare, agire e fare finanza, che abbia un radicamento profondo nella persona e anche un’etica capace di costruire una prosperità positiva per tutti.

L’uomo più ricco di Babilonia

George Clason è il nome dell’autore. Cosa c’entra l’Antica Babilonia con l’educazione finanziaria. Come mai dobbiamo leggere un libro scritto nel 1926 per comprendere come funziona l’economia odierna. Un motivo c’è ed è semplice da intuire. Clason ci parla dei meccanismi di risparmio e della finanza personale, delle sette regole dei soldi che ti consentono di guadagnare in modo stabile e di toccare con mano la realizzazione su più livelli. I racconti babilonesi sono solo lo spunto per attingere a una saggezza antica in grado di racchiudere un insegnamento profondo, che va oltre il tempo e lo spazio.

The compound effect

Forse fino a qualche anno fa non l’avresti mai detto che saresti arrivato ad avere così tanta voglia di leggere e tra l’altro di leggere libri di finanza personale, di economia e di altri temi così apparentemente complessi. Darren Hardy, l’autore di questo libro ci parla dei benefici di quelle piccole ma grandi scelte che dobbiamo compiere nel quotidiano. La nostra vita, se osservata da un certo punto di vista, può essere vista come un flusso economico, di cui non abbiamo la responsabilità e che possiamo modificare positivamente. I nostri obiettivi sono il guadagno maggiore che possiamo incassare nella vita, ottenere il raggiungimento di questi obbiettivi è il vero successo nella vita di un uomo.

Soldi. Domina il gioco

Tony Robbins ci regala un libro diverso dagli altri. Un vero e proprio manuale di educazione finanziaria, il cui sottotitolo è: sette semplici passi per la libertà finanziaria. Tony Robbins non può sfuggire a nessuno, né allo studente alle prese con il primo anno del corso di laurea in economia, né al curioso, né all’esperto. I soldi possono apportare molta bellezza e abbondanza nella vita di un uomo, ma possono anche essere una trappola, una scusa per restare incastrati in pessime dinamiche, difficili da spezzare. Qui Robbins ci spiega come non farsi dominare ai soldi, giocando con gli investimenti e utilizzando trucchi particolarmente intelligenti.

I will teach you to be Rich

Dietro questo straordinario libro troviamo Ramit Sethi. Se hai già bazzicato la produzione di libri di educazione finanziaria allora sia di chi stiamo parlando: un’istituzione. Non male, davvero. Questo libro è strategico per due motivi: in primis perché ti sarà utile per la tua carriera, in seconda battuta perché farà di te un uomo migliore, non perché avrai la capacità di risparmiare e investire come non hai fatto mai, ma perché ti darà l’idea di aver acquisito quel tot di intelligenza in più su un tema complicato che spesso corrisponde a una sensazione impagabile di stima verso sé stessi. Una sensazione virtuosa che attrae intorno a te situazioni positive e fortunate.

The behavior gap: simple ways to stop doing dumb things with money

L’ultimo volume della nostra lista l’ha scritto il grande Carl Richards. Un grande personaggio che si è speso per scrivere questo libro soprattutto per chi si trova all’inizio in questo fantastico percorso. Ci parla soprattutto di comportamenti e comportamenti non funzionali a quello che desideriamo raggiungere e creare attraverso i nostri piani finanziari. Leggere questo libro di finanza ci permette di non commettere errori. Dentro trovi psicologia e analisi del comportamento, due discipline e approcci che rendono l’economia ancora più efficace.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali